Come un quadro di Monet

Come un quadro di Monet: da una sorgiva naturale nasce un'oasi per piante ed animali 

Progettisti: Mario Tanino geometra - Tanino Maela architetto

Da una sorgiva naturale, già descritta nelle mappe del catasto Napolenico risalenti alla prima metà del 1800, ha origine uno specchio d’acqua artificiale, fortemente voluto dalla proprietà, una famiglia particolarmente amante della natura, progettato nel pieno rispetto della natura e del luogo in cui è stato realizzato. La sorgiva sgorga dal terreno in una valletta, battezzata dal proprietario valletta amoena, il locus amoenus descritto dai Latini, un luogo bellissimo immerso tra piante ed alberi, situato nelle vicinanze di una fonte o di un ruscello, fra il canto degli uccelli e delle rane, ricco di ombra ed in qualche modo simile al Paradiso terrestre.

Insieme alla committenza Mario e Maela Tanino hanno progettato, in una radura, circondata da una pineta (2 -  Pinus Excelsa) e da 6 maestosi esemplari di tassodi a radici pneumatofore (1 - Taxodium Dixtichum), uno specchio d’acqua a forma di goccia, a ricordare l’elemento naturale che più lo caratterizza. E’ stata curata, in modo particolare, la tecnologia idraulica dell’intervento, infatti il troppo pieno del laghetto va ad alimentare un nuovo piccolo bacino artificiale denominato laghetto degli anfibi, posto più a valle del laghetto a goccia. Il laghetto degli anfibi si configura come vera e propria nursery, in cui migliaia di girini trovano accoglienza per vivere in tutta tranquillità il loro processo di crescita e trasformazione in centinaia di rane che prima di intraprendere il proprio cammino di vita, ogni anno, all’inizio dell’estate, allietano la famiglia con allegri canti serali.

 

La vegetazione acquatica è la grande protagonista di questo intervento e pur essendo curata in ogni dettaglio, non assume mai un aspetto artificioso, ma riflette tutte le caratteristiche di un luogo naturale ed incontaminato. Nei laghetti sono poste vasche in terra cotta che ospitano una straordinaria varietà di ninfee come la bianca Nynphea Alba (6), la rossa Nynphea attraction (3), la Nynphea Sulphurea (5) e la  Nuphar Lutea (4) dal caratteristico colore giallo. Alcune varietà di iris acquatici come il blu Iris Laevigata (11), il giallo Iris Pseudacorus  (7), altri esemplari di piante acquatiche come la gialla Caltha Palustris (12), i profumatissimi biancospini acquatici (10-Aponogeton Distachyos) e l’erba ossigenante Lagarosiphon Major (13) completano il quadro cromatico.

L’arco del ponticello in legno e ferro si specchia nelle acque della “goccia” unendone le sponde e proietta l’osservatore nelle atmosfere magiche ed inconfondibili di un quadro di Monet.

Categorie progetto: 
Orti giardini e parchi
Scegli: 
Progetto